La nostra storia

LA NOSTRA STORIAUSSETTIMOICO
Quando una società ha come unico scopo l’attività sportiva per i ragazzi, e riesce a coinvolgere tutti i gruppi del paese riunendoli intorno al Tennis Tavolo facendosi USSETTIMOICOapprezzare da così tanta gente, vuol dire che l’impegno profuso è stato giudicato positivamente. L’Unione Sportiva, per finanziare le spese per lo sport, l’Oratorio e per mantenere viva ogni attività giovanile, ha fatto rivivere l’antica Sagra di San Giovanni Battista, di cui si ha documentazione già nel 1602 e negli anni successivi. Merita menzione l’edizione del 1611 quando vi partecipò lo stesso Conte Altan di Salvarolo ed altri nobili friulani, tra i quali lo stesso Capitano di San Vito che, per le abbondanti libagioni, uscì di strada con i cavalli e la carrozza del Monsignore. L’edizione moderna, nata nel 1977, si eleva su tutte le altre manifestazioni, sia per la grandiosità del plateatico che per le serate di solidarietà, la festa del patrono, quella dell’emigrante che avviene ogni due anni, la cena comunitaria, nonché la serata di fine anno scolastico e l’organizzazione di cene aziendali. Il tutto nel segno di un servizio al banco ed ai tavoli di qualità, di orchestre di fama nazionale nonché di stand enogastronomici di indiscusso e riconosciuto prestigio. Dalla buona riuscita di tutti questi eventi, l’US Settimo trae quel sostegno finanziario per l’attività pongistica che, nata nel 1976 grazie alla felice intuizione di un gruppo di volontari, ha dato alla società ed al paese numerosi risultati di prestigio. Nel 1989 la prima medaglia d’oro nella fase nazionale dei Giochi della Gioventù a Roma e da quel risultato, dopo l’iscrizione alla Fitet, c’è stato un inarrestabile crescendo che potrete vedere consultando il sito http://ussettimo.altervista.org

27 luglio 1977 nasce l’Unione Sportiva Settimo nella saletta del Bar di Carlo Sartorio. Una data storica che consentì la realizzazione di un sogno in cui credevano in molti e che grazie alla disponibilità del parroco don Adriano Pescarollo, figura preziosa ed insostituibile, crebbe nella convinzione di aver trovato il giusto propellente per il proprio futuro: molti giovani al fianco degli anziani per poi subentrare nei ruoli. La storia scorre i tempi cambiano, ma lo spirito dell’unione resta.

27/28 agosto 1977- La prima festa dello sport che ha consentito la sistemazione degli spogliatoi del campo di calcio.

10 settembre 1977- Si decide la prima sagra di San Giovanni dell’era moderna per il 16 giugno del 1978 e fu l’inizio di un successo che ha sempre arriso all’US Settimo. Nell’80 la Mostra dei serpenti, visitata da migliaia di persone che per la prima volta avevano la possibilità di vedere questi animali dal vivo.

Seguì negli anni successivi quella dei Rapaci in collaborazione con la LIPU di Parma, delle bambole, degli animali imbalsamati, delle farfalle, dei ricordi storici di guerra una serie di eventi che hanno dimostrato come la Sagra di San Giovanni Battista grazie all’impegno dell’US Settimo, vola ormai alto e continuerà a farlo fino a che verrà rispettata la parola chiave del successo: l’UNIONE di un paese.